sabato, 28 gennaio 2023
Medinews
16 Febbraio 2010

MESSA A PUNTO MOLECOLA ENZIMATICA AL DNA PER OPERAZIONI ANTI-RIGETTO AL CUORE

Ricercatori della University of New South Wales, a Sydney, hanno scoperto un modo di utilizzare gli enzimi del Dna per costringere l’organismo a riconoscere come proprie le vene usate nei trapianti e nelle operazioni di by-pass. Nel nuovo procedimento, la safena da trapiantare viene immersa in una soluzione di DNAzyme, prima di essere trapiantata quale by pass sull’arteria occlusa. Finora è stata usata soltanto in laboratorio, ma le prime sperimentazioni su volontari cominceranno ad aprile e, secondo quando dichiarato dai ricercatori nel Journal of Biological Chemistry, potrebbe trasformare la chirurgia cardiaca. Lo studio delle molecole di Dna con attività enzimatiche, cioè in grado di favorire determinate reazioni chimiche, ha attratto in questi ultimi anni molta attenzione, lasciando pensare ad un potenziale uso non solo in campo cardiovascolare ma anche nel trattamento del cancro.

Ansa
TORNA INDIETRO