mercoledì, 8 febbraio 2023
Medinews
8 Giugno 2010

MENU PORTOGHESE OTTIMO PER IL CUORE

I residenti del nord del Portogallo e del nord ovest della Spagna (Galizia) hanno un tasso di mortalità per malattie cardiovascolari “molto basso”, secondo quanto affermato da Andreia Oliveira della University Medical School di Porto, Portogallo. La dieta tradizionale di queste zone è costituita da molto pesce, soprattutto merluzzo, legumi, ortaggi, patate, e vino ai pasti. Per verificare se questo schema alimentare fosse legato al basso rischio di malattie cardiovascolari nella regione, i ricercatori hanno esaminato 820 persone che avevano subito un infarto e 2.196 persone che non ne avevano mai subito uno e che abitavano nella stessa zona. Le persone la cui dieta aderiva di più ai principi della Southern European Atlantic Diet (SEAD) avevano il 33% in meno di rischio di infarto, rispetto a coloro che mangiavano secondo modelli dietetici meno aderenti alla SEAD. Ogni aumento di un punto sulla scala a 9 punti (con 9 che indica il più aderente) è stato associato con un calo del 10% del rischio. In più, togliendo carne rossa, maiale e patate, le persone che seguivano più da vicino questo modello corretto, registravano addirittura un calo del rischio del 60%.

Reuters – American Journal of Clinical Nutrition
TORNA INDIETRO