domenica, 4 dicembre 2022
Medinews
14 Marzo 2011

MARINO, PER LA SANITA’ SERVE PIANO INVESTIMENTO EPOCALE

“E’ necessario un piano d’investimento epocale nella medicina del territorio come sta indicando l’Inghilterra. Non possiamo più aspettare”. E’ quanto ha affermato Ignazio Marino, presidente della Commissione d’inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale. “Oltre all’accesso alle cure, esiste da tempo un impoverimento d’investimenti nella nostra sanità – ha spiegato il senatore – il sistema sanitario italiano, in particolare, ha oggi bisogno di rinnovarsi e diventare più moderno dal punto di vista strutturale, tecnologico, dell’organizzazione e dei servizi offerti. Il 60% dei nostri ospedali è stato costruito prima della seconda guerra mondiale”. Secondo Marino “non si può sperare in significativi aumenti della dotazione finanziaria per i prossimi anni a causa dei vincoli di bilancio imposti dal Patto per la Salute 2010-2012, quindi è necessario recuperare le risorse attraverso la riduzione severa e rigorosa degli sprechi”. “Il Servizio Sanitario Nazionale – ha concluso Marino – è nato per garantire a tutti il diritto alla salute, eppure l’assenza di uguaglianza di trattamento è un problema sempre più rilevante”.
TORNA INDIETRO