sabato, 28 novembre 2020
Medinews
17 Ottobre 2011

MARINO: LA MANOVRA PENALIZZA PESANTEMENTE LA SANITÀ PUBBLICA

“La protesta dei medici contro la Manovra, è pienamente condivisibile, anche perché la volontà verso cui si muove il Governo sembra essere penalizzare tutto ciò che è pubblico e sacrificare la competenza e la professionalità di chi presta servizio negli ospedali pubblici”. È quanto ha affermato il senatore e membro della XII commissione Igiene e Sanità del Senato Ignazio Marino. “Il blocco dell’aumento degli stipendi e l’attesa incomprensibile di due anni per poter avere il Tfr sono colpi d’accetta indiscriminati – ha sostenuto Marino – che si uniscono alla drastica diminuzione delle risorse a disposizione del SSN”. “I conti pubblici richiedono rigore, ma è miope e irresponsabile cercare risparmi proprio in questo settore. La nostra sanità attraversa già da tempo un periodo di crisi, per mancanza di risorse e di fiducia degli operatori: i principi ragionieristici – ha terminato il senatore – indeboliscono pesantemente la qualità e l’efficienza delle cure”.
TORNA INDIETRO