sabato, 28 gennaio 2023
Medinews
30 Luglio 2010

MANOVRA: FAZIO, NON PREVEDE BLOCCO TURN OVER DEL PERSONALE DEL SSN. I SINDACATI CHIEDONO CHIAREZZA

“Lo sciopero dei medici è stato deciso da alcune organizzazioni sindacali con la motivazione primaria del blocco del turn over del personale del servizio sanitario nazionale. Ribadisco anche a nome del governo, al fine non già di raccogliere o di alimentare inutili provocazioni politiche ma di tranquillizzare i cittadini e i medici stessi, quanto da me ripetutamente segnalato ad organi di informazione negli ultimi giorni e cioè che la manovra in discussione al Parlamento non prevede il blocco del turn over del personale del servizio sanitario nazionale”. Lo ha affermato il ministro della Salute Ferruccio Fazio, dopo lo sciopero e il sit-in davanti a Montecitorio dei medici, veterinari e amministrativi del Servizio sanitario nazionale contro la manovra economica del Governo. Un concetto ribadito anche dal Ministro dell’Economia Giulio Tremonti intervenuto in commissione Bilancio. “A noi non risulta che ci sia il blocco del turn over nel settore sanitario all’interno della manovra”, ha dichiarato Tremonti. E, ha sottolineato, che “se anche in Parlamento non risulta il blocco, bisogna chiedersi qual è la ragione che ha alimentato lo sciopero del settore”. Della posizione di Tremonti hanno preso atto le numerose sigle sindacali dei medici e dei dipendenti del Ssn (Anaao Assomed, Cimo-Asmd, Aaroi-Emac, Fp Cgil medici, Fvm, Fassid, Fesmed, Anpo-Ascoti-Fials medici, Sds Snabi, Aupi, Sinafo, Fedir sanità e Sidirss) che, in una nota congiunta, hanno ribadito come “vista la confusione sul tema che ha coinvolto financo la Commissione sanità del Senato, che nel suo parere alla manovra ha sostenuto posizioni di segno contrario, nonché autorevoli componenti della Commissione affari sociali della Camera, per scrivere la parola fine alla vicenda aspettiamo che sia messa nero su bianco l’esclusione della sanità dal blocco del turn over”.
TORNA INDIETRO