mercoledì, 29 maggio 2024
Medinews
4 Marzo 2009

MALATTIE RARE NEI LEA

Roma, 2 marzo – “Il mio obiettivo è chiedere di stralciare i Lea (Livelli essenziali di assistenza) dal Patto della salute per abbreviare i tempi di approvazione”. Ad annunciarlo è stato il Sottosegretario al Welfare Ferruccio Fazio, al convegno organizzato dalla Fondazione Dossetti. Fazio mira dunque ad approvare velocemente il provvedimento sui Lea. “Chiederò di stralciare i Lea – ha sottolineato – se ci saranno le condizioni, in quanto dal punto di vista tecnico le Regioni avevano già espresso parere favorevole. Nel nuovo elenco sono state inserite 109 malattie rare” finora escluse dai Lea, “che saranno oggetto di discussione nel tavolo in programma a marzo”. Il riconoscimento nei Lea di altre 109 malattie rare “è una cosa doverosa”. È anche l’opinione del ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, secondo il quale però questo “non deve significare una spesa aggiuntiva. Intervenendo al convegno sulle malattie rare, promosso dall’associazione Dossetti, Sacconi ha ammonito: “guai a noi che non razionalizziamo, dando più servizi con meno spesa”. In occasione della Conferenza Stato-Regioni, riunitasi il 26 febbraio scorso, sono stati messi a disposizione 8 milioni di euro per combattere le malattie rare. “Il bando licenziato – spiega il sottosegretario Fazio – prevede un finanziamento di 5 milioni da parte del ministero del Welfare e di 3 da parte dell’Aifa. Il bando – conclude – rispetta ogni criterio di trasparenza”.


SIEnews – Numero 5 – 5 marzo 2009
TORNA INDIETRO