mercoledì, 8 febbraio 2023
Medinews
30 Marzo 2010

MALATTIE CARDIOVASCOLARI IN PAESI IN VIA DI SVILUPPO POSSONO RALLENTARE ECONOMIA MONDIALE

L’aumento dell’incidenza di malattie cardiovascolari nei paesi in via di sviluppo potrebbe minacciare lo sviluppo economico e per far fronte al problema è necessario un impegno comune da parte di governi, imprese e gruppi di malati, secondo quando dichiarato dall’Institute of Medicine delle National Academies degli Usa, in una relazione. “E’ necessario agire molto rapidamente perchè, in caso contrario, questa situazione avrà un tremendo impatto sull’economia” ha affermato Valentin Fuster direttore del Mount Sinai Heart della Mount Sinai School of Medicine di New York.

Agi
TORNA INDIETRO