mercoledì, 28 settembre 2022
Medinews
29 Aprile 2014

LORENZIN: ORA IN SANITÀ RISPARMI INTELLIGENTI PER 10 MILIARDI

“Con i tagli previsti dalla Ragioneria si sarebbe inciso sulla spesa ospedaliera, che ha già subito tagli per 25 miliardi di euro in 5 anni. Invece stavolta si responsabilizzano i decisori ai vari livelli politici”. E’ quanto ha dichiarato il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin che esprime soddisfazione per gli scampati tagli lineari al SSN. “Adesso – ha detto il ministro -, dalle nuove linee di programmazione contiamo di poter ricavare risparmi per 10 miliardi di euro in tre anni. I risparmi si realizzeranno grazie alla digitalizzazione del sistema sanitario e alla riorganizzazione degli acquisti. Le Regioni dovranno dotarsi di centrali uniche d’acquisto”. “Un risparmio enorme arriverà anche dalla gestione appropriata delle degenze ospedaliere – ha proseguito la Lorenzin -. Dovremo risparmiare e reinvestire, non posso chiedere allo Stato i 6-7 miliardi che ci servono, dobbiamo trovarli in casa. Da sempre ho detto che il SSN non può sopportare un taglio lineare. Poi, però, alla ricerca di coperture, i dirigenti del ministero dell’Economia hanno tirato fuori le classiche tabelle sulla spesa ospedaliera, territoriale e gli accreditamenti, settori sempre colpiti. Questa non è politica sanitaria ma solo un modo di fare cassa. Gli sprechi si annidano in beni e servizi”.
TORNA INDIETRO