mercoledì, 14 aprile 2021
Medinews
26 Novembre 2012

LOCALIZZAZIONE DELLE LESIONI IN DONNE DECEDUTE PER CANCRO DELL’ENDOMETRIO

Il decesso per tumore dell’endometrio è dovuto principalmente alle metastasi addominali (fegato) e a distanza (polmone), secondo caratteristiche simili per l’istologia endometrioide e ad alto rischio. Questo significa che gran parte delle pazienti che muoiono per la malattia presenta metastasi extra-pelviche. Scopo dello studio pubblicato sulla rivista International Journal of Gynecological Cancer (leggi abstract) era descrivere la localizzazione della malattia al momento della morte nelle pazienti decedute per cancro dell’endometrio. I ricercatori del Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York hanno esaminato tutte le 2513 pazienti che avevano ricevuto diagnosi di cancro endometriale presso il loro centro, tra gennaio 1993 e dicembre 2010. La classificazione istologica era risultata di tipo endometrioide o ad alto rischio. Le pazienti decedute sono state suddivise in 3 gruppi: morte a causa del tumore, per altre cause e perse durante il follow-up. Le caratteristiche della diffusione della malattia al momento del decesso erano documentate nell’esame più recente e in studi di immagine. L’età mediana delle pazienti alla diagnosi era 62 anni. I risultati istologici indicavano cancro dell’endometrio di tipo endometrioide in 1949 pazienti (78%) e cancro dell’endometrio ad alto rischio in 54 (22%). Secondo la classificazione FIGO (International Federation of Gynecology and Obstetrics) 1988, 1763 pazienti erano in stadio I (70%), 145 erano in stadio II (6%), 416 in stadio III (17%) e 189 in stadio IV (8%). Al momento della pubblicazione dello studio, 1867 pazienti non avevano evidenza di malattia (74%), 232 convivevano con il tumore (9%) e 414 pazienti erano decedute (16%). Di queste ultime, rispetto al totale di 2513 pazienti, 224 erano decedute a causa del tumore (9%), 84 per altra malattia (3%) e 106 sono state perse durante il follow-up (4%). Nelle 224 pazienti decedute a cause del tumore, la localizzazione della malattia al momento della morte era pelvica in 23 pazienti (10%), addominale in 83 (37%) e a distanza in 118 (53%), ma non è stata osservata differenza significativa nelle caratteristiche di localizzazione della malattia tra l’istologia endometrioide e ad alto rischio (p = 0.36). In conclusione, i dati dello studio suggeriscono che il decesso per cancro dell’endometrio è più ampiamente dovuto a metastasi addominali (fegato) e a distanza (polmone) e che queste caratteristiche sembrano simili nel tipo istologico endometrioide e ad alto rischio. La maggior parte delle pazienti decedute per il tumore, dunque, presentava metastasi extra-pelviche al momento del decesso.
TORNA INDIETRO