mercoledì, 8 febbraio 2023
Medinews
23 Novembre 2010

LIVELLI DI TESTOSTERONE E QUALITÀ DI VITA NEI PAZIENTI CON CANCRO NON LEGATO AGLI ANDROGENI

La prevalenza di ipogonadismo è inaspettatamente elevata nei pazienti oncologici. I livelli di testosterone libero (T-libero) o testosterone biodisponibile (T-biodisponibile) osservati in questo studio pubblicato nella rivista Journal of Clinical Oncology (leggi abstract originale), più di quelli di testosterone totale (T-totale), confermano studi precedenti. I risultati indicano una relazione tra livelli di testosterone e qualità di vita (QoL) globale e funzione sessuale in pazienti oncologici con ipogonadismo. I sintomi secondari ad alterazioni ormonali hanno un impatto significativo sulla QoL di questi pazienti. Lo studio ‘cross-sectional’ in oggetto ha esaminato la prevalenza di ipogonadismo e la sua relazione con la QoL e la disfunzione sessuale. I ricercatori del Continuum Cancer Centers di New York e colleghi hanno raccolto campioni di sangue e cartelle cliniche da 428 pazienti maschi con cancro non correlato a testosterone seguiti in tre centri oncologici di New York e Newark. Il siero di sangue è stato analizzato quantitativamente per T-totale, T-libero e T-biodisponibile e per la globulina che lega l’ormone sessuale (SHBG). Per la valutazione della QoL è stato utilizzato il questionario Functional Assessment of Cancer Therapy-Prostate (FACT-P) che misura i domini fisico, sociale, emozionale e funzionale, oltre alla funzione sessuale. Criteri di esclusione erano cancro prostatico, testicolare e mammario maschile, ipogonadismo noto e HIV. I livelli medi e mediani di T-totale erano rispettivamente 337.46 e 310 ng/dL. L’età media dei pazienti era 62.05 anni. La prevalenza cruda di ipogonadismo (cioè T-totale < 300 ng/dL) era del 48% ma il T-totale medio nei pazienti ipogonadici era 176 ng/dL. Le prevalenze basate sui valori di T-libero (per ipogonadismo < 52 pg/dL) e T-biodisponibile (per ipogonadismo < 95 pg/dL) erano rispettivamente 78% e 66% e i livelli medi di T-libero e T-biodisponibile nei pazienti ipogonadici erano 25 pg/dL e 45 pg/dL, rispettivamente. I pazienti oncologici con ipogonadismo mostravano ridotta QoL globale al questionario FACT-P (p = 0.01) e diminuita funzione sessuale (p = 0.003). I livelli di T-libero e T-biodisponibile erano correlati più strettamente di T-totale con la QoL. Lo studio conferma quindi una prevalenza di ipogonadismo sintomatico in pazienti maschi con cancro superiore a quella osservata in studi analoghi su popolazioni non oncologiche.
TORNA INDIETRO