martedì, 1 dicembre 2020
Medinews
9 Gennaio 2012

LIBERO DEVE RISARCIRE MARIA ORNELLA NICOLETTO: “NON PRESE MAZZETTE”

Il direttore di Libero, Alessandro Sallusti, la giornalista Roberta Catania e la Cooperativa Editrice Libero Arl sono stati condannati in solido dal Tribunale di Monza per diffamazione nei confronti di Maria Ornella Nicoletto, dirigente medico dello IOV. Dovranno pagare 28.000 euro per risarcimento danni. In un articolo pubblicato su Libero il 27 maggio 2004, Nicoletto era stata inserita in una lista di medici coinvolti nell’inchiesta giudiziaria della procura di Verona, che in quel periodo si stava abbattendo sull’azienda farmaceutica Glaxo. Secondo l’articolo di Libero l’oncologa padovana sarebbe stata pagata per usare nelle sue terapie i farmaci Glaxo. Ma mai, ha scritto il giudice, ci fu un’iscrizione della dott.ssa Nicoletto nel “registro degli indagati” né “nel certificato penale della Procura della Repubblica di Padova”.
TORNA INDIETRO