giovedì, 2 febbraio 2023
Medinews
22 Giugno 2010

L’ESC SOSTIENE LE NUOVE NORME DI ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI

La Società Europea di Cardiologia (ESC) e l’Associazione europea per la prevenzione e riabilitazione cardiovascolare (EACPR) stanno unendo le forze assieme ad altri 12 enti europei in campo sanitario e della difesa dei consumatori, per sollecitare i deputati del parlamento europeo a votare un nuovo sistema di etichettatura dei prodotti alimentari. “Tale scelta apporterebbe un contributo significativo alla riduzione delle malattie cardiovascolari – ha affermato il portavoce ESC Joep Perk della Linneo University (Svezia) – infatti quattro casi su cinque di malattia cardiovascolare sono direttamente collegati a dieta, attività fisica e fumo. Un voto contrario a questa nuova regolamentazione – accusa Perk – fornirebbe alle società europee il messaggio negativo che i politici europei in qualche modo sono d’accordo con l’industria alimentare.” L’idea alla base dell’etichettatura “a semaforo”, così com’è denominata, è semplice: utilizzare i colori (rosso, arancione e verde) per segnalare con un bollino se i prodotti contengono un alto, medio o basso livello di additivi e nutrienti a rischio per la salute. I livelli effettivi di questi nutrienti (sali, grassi, grassi saturi e zuccheri) in ogni alimento dovrebbero essere obbligatoriamente espressi in peso su 100 grammi (o 100 ml) di prodotto.

Esc
TORNA INDIETRO