lunedì, 26 luglio 2021
Medinews
5 Marzo 2012

L’EMA AGGIORNA LA LISTA DEGLI ESPERTI CON I DATI SUI CONFLITTI D’INTERESSE

L’Ema ha aggiornato la lista dei suoi esperti in modo da evidenziare il livello di rischio di conflitti d’interesse nel caso in cui un professionista abbia avuto rapporti dichiarati con l’industria farmaceutica. Questa valutazione, insieme con le informazioni contenute nella dichiarazione d’interessi rese personalmente da dipendenti e consulenti, serve a determinare il livello di coinvolgimento nelle attività dell’Agenzia consentito per ciascun esperto. “L’Ema prende la questione dei potenziali conflitti d’interesse in maniera estremamente seria, – chiarisce una nota ufficiale dell’agenzia europea – avendo sempre cura di garantire che non ci siano rapporti finanziari o di altro tipo che possano influenzare l’imparzialità. Un livello di rischio 1 indica l’assenza di interessi nell’industria farmaceutica, il livello 2 raffigura interessi indiretti e il livello 3 rappresenta interessi diretti. Gli esperti con un livello 3 sono quelli la cui attività nell’Agenzia è maggiormente limitata. L’aggiornamento di oggi segue la pubblicazione di tutte le dichiarazioni annuali degli esperti, rese nel mese di settembre 2011”.
TORNA INDIETRO