domenica, 26 settembre 2021
Medinews
20 Ottobre 2009

LE LEGGI ANTI-FUMO DIMINUISCONO GLI INFARTI NEI NON FUMATORI FINO AL 47%

Le leggi antifumo nei locali pubblici hanno determinato un effettivo calo del numero degli infarti anche tra i non fumatori mediante la riduzione del fumo passivo. E’ quanto afferma Thomas Frieden direttore dei Centers for Disease Control and Prevention americani in un recentissimo report. La riduzione di infarti osservata in 11 studi condotti in vari Paesi di Europa, Usa e Canada è variabile tra 6 e 47%. Il rapporto, di 200 pagine, stima una maggiorazione del 25-30% del rischio di malattia coronarica in chi è esposto con regolarità al fumo passivo.

Reuters
TORNA INDIETRO