sabato, 25 settembre 2021
Medinews
7 Dicembre 2009

LA TERAPIA ORMONALE SOSTITUTIVA NON ABBASSA IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE

L’utilizzo della terapia ormonale sostitutiva (Tos) è crollato di circa il 40% dal biennio 1999-2000 al 2003-2004. Tra le donne a rischio cardiovascolare il calo è stato del 70%, probabilmente in seguito alle notizie che la Tos non ha effetti protettivi sul cuore come si credeva in un primo tempo. Ma lo studio diretto da Angela Hsu e colleghi del Columbia Presbyterian Medical Center di New York City, ha rilevato che tra le donne con due o più fattori di rischio cardiovascolare il calo è stato del 50%, del 15% tra quelle con un solo fattore di rischio; ciò, notano gli autori, “nonostante un recente studio Usa abbia provato che la Tos non è efficace nella riduzione dei rischi cardiovascolari.”

Reuters – American Journal of Public Health
TORNA INDIETRO