domenica, 4 dicembre 2022
Medinews
14 Novembre 2011

LA SANITÀ RAPPRESENTA IL 25% DELLA SPESA DI PROTEZIONE SOCIALE

La sanità rappresenta il 25,6% della spesa complessiva per prestazioni di protezione sociale fornite dalle amministrazioni pubbliche italiane. A questo scopo nel 2010 sono stati spesi complessivamente 412.255 milioni di euro. E’ quanto emerge da un Rapporto presentato a Cernobbio (CO) lunedì scorso nel corso della VI edizione del Forum Meridiano Sanità. I redattori della ricerca hanno evidenziato come la sanità sia “un ammortizzatore sociale in un Paese in cui 8,3 milioni di cittadini vivono in povertà e circa 15 milioni sono a rischio di povertà o di esclusione sociale, con un tasso di disoccupazione giovanile pari al 27,8%”. Lo scorso anno la spesa pubblica italiana per la sanità è stata di 113,5 miliardi di euro con un’incidenza sul Pil del 7,3%. L’assistenza ospedaliera rappresenta il 52,2% del totale dei costi, fanno seguito i servizi sanitari (27,9% con l’1,53 del Pil) e l’assistenza farmaceutica (10,8%, che assorbe lo 0,7% del Pil).
TORNA INDIETRO