sabato, 5 dicembre 2020
Medinews
28 Maggio 2012

ISTAT: NEL 2010 IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE HA SPESO 111 MILIARDI

Nel 2010 il SSN ha speso 111 miliardi, pari a 1.833 euro pro capite. A livello regionale, si osserva uno scarto di circa 500 euro pro capite tra la provincia autonoma di Bolzano, che ne spende mediamente 2.191 per ogni residente, e la Sicilia, che ne versa 1.690. E’ quanto emerge dal Rapporto annuale 2012 dell’Istat. La quota di anziani trattati in assistenza domiciliare integrata è aumentata nel tempo (da 2 a 4,1 % tra il 2001 e il 2010), ma permangono gli squilibri territoriali. Tutte le regioni del Mezzogiorno, ad eccezione di Abruzzo e Basilicata, presentano valori al di sotto dell’obiettivo del 3,5% stabilito dal Quadro strategico nazionale 2007-2013. Le strutture residenziali per anziani offrono maggiore disponibilità nelle regioni del Nord (oltre 37 posti letto ogni 1.000 anziani residenti), persistente carenza in quelle del Sud (10 ogni 1.000 residenti). I divari nell’offerta di posti letto destinati alle persone con disabilità sono invece maggiormente legati all’ampiezza demografica dei comuni. I livelli di qualità più alti in termini di appropriatezza, efficacia e soddisfazione dei servizi ospedalieri si riscontrano in Piemonte, Valle d’Aosta, provincia autonoma di Trento, Veneto, Emilia-Romagna e Toscana, i più bassi in Campania e Sicilia.
TORNA INDIETRO