mercoledì, 21 aprile 2021
Medinews
23 Dicembre 2013

ISTAT: IL CANCRO PRIMA CAUSA DI MORTE PER GLI UOMINI

Nel 2010 in Italia sono stati registrati 584.615 decessi: 285.068 uomini e 299.547 donne. Di questi, 1.863 sono avvenuti nel primo anno di vita, nel 2009 erano 2.046. Sono alcuni dei dati emersi dall’Annuario dell’Istat e relativi al 2010. Secondo l’Istituto il 70% della mortalità complessiva è legata alle malattie cardiovascolari con un valore pari a 366,4 per 100 mila abitanti. Come nel 2009, anche nel 2010 queste patologie costituiscono, per gli uomini, la seconda causa di morte con un quoziente di 329,3% per 100.000 abitanti, mentre per le donne il tasso è pari a 401,4%. Con il 30% del totale dei decessi il cancro è la prima causa di morte per gli uomini (336,8 per 100 mila abitanti) e la seconda per le donne (244,7 per 100.000). Al terzo posto nella graduatoria delle mortalità, ci sono i decessi per malattie del sistema respiratorio. Per quanto riguarda le differenze generazionali, tra gli under 14, i decessi per tumori e malattie del sistema circolatorio rappresentano “solo” il 38,6%. In un anno si è registrata una sensibile diminuzione sia del numero assoluto di decessi nel primo anno di vita sia del tasso di mortalità infantile che da un valore pari a 3,6 x 1000 nati vivi passa a 3,3. Si tratta del livello più basso di sempre registrato finora in Italia.
TORNA INDIETRO