domenica, 21 luglio 2024
Medinews
30 Aprile 2013

ISTAT: IL 70% DELLE FAMIGLIE ITALIANE TAGLIA LE SPESE PER LA SANITÀ

In Italia il 71% delle famiglie ha dovuto tagliare le spese per visite mediche, analisi cliniche e radiografie. L’unica spesa mantenuta è quella incomprimibile per farmaci e medicinali. E’ quanto ha affermato il Presidente dell’Istat Enrico Giovannini durante un’audizione sul documento di economia e finanza (DEF) 2013 alle Commissioni speciali di Camera e Senato. Secondo l’Istituto di statistica si tratta delle famiglie della fascia con i livelli di spesa più bassi. Gli italiani, tra il 1997 e il 2011, hanno aumentato la spesa media del 42% ricorrendo anche a forme di indebitamento al punto che, nel 2011, il 19% di esse ha intaccato i propri risparmi e tra queste, quasi la metà ha anche aumentato i debiti esistenti o ne ha contratto di nuovi. “Tali famiglie – si legge nel documento Istat presentato al Parlamento – hanno sostanzialmente eliminato le spese legate a voci non strettamente necessarie aumentando anche a seguito della dinamica inflazionistica di tali beni e servizi, le spese per l’abitazione, combustibili e trasporti. Le stesse hanno inoltre messo in atto strategie di risparmio nel settore alimentare, tanto che nell’arco tra il 2007 e il 2013, la quota di famiglie che acquista presso hard discount è quasi raddoppiata, superando il 21% nel 2011.
TORNA INDIETRO