sabato, 28 gennaio 2023
Medinews
22 Novembre 2010

ISTAT: ALLARME FUMO TRA GIOVANI, 1 SU 3 DIPENDENTE DA NICOTINA

Un giovane su tre è un fumatore, e la fascia di età 25-34 anni è in assoluto quella dove si registra il maggior numero di dipendenti da nicotina. Si legge nell’annuario statistico 2010 dell’Istat. Nel 2010 gli “schiavi” della sigaretta rappresentano il 22,8% della popolazione di 14 anni e più, percentuale che sale al 32,3% fra i 25-34enni. A fumare sono soprattutto gli uomini (29,2%) rispetto alle donne (16,9%). Notevoli sono le differenze di genere: tra gli uomini i fumatori sono il 29,2 per cento, tra le donne invece il 16,9 per cento. Il tabagismo e’ più diffuso nelle fasce di età giovanili e adulte e, in particolare, come detto, tra i 25 e i 34 anni. Ma e’ tra gli uomini nella fascia di età 25-34 anni la percentuale più elevata di fumatori (39,7 per cento), tra le donne la quota più elevata si registra tra i 25-34 e i 45-54 anni (24,4 per cento). Chi non ha mai fumato rappresenta la maggioranza della popolazione di 14 anni (52,0 per cento) e sono evidenti le differenze di genere: il 38,3 per cento degli uomini e il 64,7 per cento delle donne. Una quota di persone pari al 23,4 per cento delle persone di 14 anni e oltre attualmente non fuma ma dichiara di aver fumato in passato, con differenze di genere, anche in questo caso, elevate: sono il 30,7 per cento degli uomini e il 16,7 per cento delle donne.
TORNA INDIETRO