Medinews
22 Luglio 2014

INDAGINE CAMERA: AL SSN SERVE NUOVA GOVERNANCE E PIU’ RISORSE

“Il Sistema Sanitario Nazionale, scricchiola in modo inquietante, va ripensato in profondità e per farlo non basta cambiare la governance, servono anche nuove risorse economiche”. E’ quanto ha affermato il Presidente della Commissione Affari sociali della Camera, Pierpaolo Vargiu commentando il documento finale dell’indagine conoscitiva su La sfida della tutela della salute tra nuove esigenze del sistema sanitario e obiettivi di finanza pubblica, presentata la scorsa settimana a Montecitorio. “Non è accettabile che alla domanda di innovazione tecnologica e di nuovi bisogni di salute, risponda assai più spesso il ministro dell’Economia che quello della Salute – ha sostenuto Vargiu -. Il tempo per discutere sia finito e sia giunto, invece, quello di intervenire concretamente per cambiare il SSN, Non ci sono più alibi se non iniziamo a prenderne atto sarà difficile lavorare per trovare le soluzioni e, nel frattempo, a pagare saranno sempre i più deboli”. Sulla necessità di un profondo rinnovamento della sanità italiana è intervenuta anche la Presidente della Camera Laura Boldrini. “Innovazione strutturale e tecnologica, omogeneità nell’erogazione dei livelli essenziali di assistenza, lotta agli sprechi e alla corruzione costituiscono le direttrici da seguire per una riforma del sistema sanitario non più procrastinabile – ha sottolineato la Presidente di Montecitorio -, e necessaria a garantire standard qualitativi nell’offerta di prestazioni sanitarie compatibili con il diritto alla salute, riconosciuto dalla nostra Costituzione che non può risolversi in una mera dichiarazione di principio, ma deve tradursi in azioni concrete che rendano effettivo il pieno godimento di questo diritto”.
TORNA INDIETRO