venerdì, 27 novembre 2020
Medinews
7 Aprile 2009

INCIDENZA DI CANCRO IN RELAZIONE A SESSO, PERIODO DI OSSERVAZIONE ED ETÀ

Nuovi indirizzi di ricerca possono essere considerati in base all’esito delle analisi sull’importanza di sesso ed età nell’eziopatogenesi dei tumori. Gli studi epidemiologici spesso mettono in risalto la diversa incidenza del cancro nel sesso maschile, piuttosto che in quello femminile. Epidemiologi del National Cancer Institute, Department of Health and Human Services di Bethesda hanno utilizzato il database del Surveillance, Epidemiology and End Results program (popolazione statunitense di riferimento al 2000) per analizzare l’incidenza (IRR) sesso-specifica e maschio-vs-femmina, aggiustati per età, di vari tipi di cancro nel periodo 1975-2004. Lo studio, pubblicato in Cancer Epidemiology, Biomarkers and Prevention (leggi abstract originale), ha evidenziato che le 10 localizzazioni più frequenti di cancro, nel sesso maschile rispetto al femminile, erano il sarcoma di Kaposi (IRR maschio-vs-femmina 28.73), labbra (7.16), laringe (5.17), mesotelioma (4.88), ipofaringe (4.13), vescica (3.92), esofago (3.49), tonsille (3.07), orofaringe (3.06) e altri organi del tratto urinario (2.92). Solo 5 distretti corporei mostravano un’incidenza più alta nelle donne (rispetto ai maschi): mammella (0.01), peritoneo, omento e mesentere (0.18), tiroide (0.39), cistifellea (0.57) e ano, canale anale e ano-retto (0.81). Tra il 1975 e il 2005, l’incremento più importante di incidenza nei maschi, rispetto alle femmine, è stato osservato per il tumore di tonsille, oro-faringe, cute (con esclusione del basale e squamoso), ed esofago, mentre la riduzione più consistente di IRR maschio-vs-femmina si è verificata per il cancro a labbra, polmoni e bronchi. L’incidenza di cancro alle tonsille e di epatocarcinoma era più alta tra i 40 e i 59 anni nei maschi, rispetto alle donne, mentre si riduce per il cancro della tiroide (tra i 30 e i 49 anni), per il carcinoma squamoso dell’esofago (ad un’età superiore a 70 anni) e per il cancro a polmoni e bronchi (ad età superiore a 30 anni).
TORNA INDIETRO