mercoledì, 25 novembre 2020
Medinews
12 Gennaio 2009

IN ITALIA IL DEFIBRILLATORE ‘SENZA FILI’

E’ stato impiantato anche in Italia il primo defibrillatore ”senza fili”, ossia non invasivo in quanto non richiede cateteri nel cuore e si impianta sottopelle. Il dispositivo, che funziona come un normale defibrillatore per la cura delle aritmie cardiache, e’ stato finora impiantato in 14 persone, tre delle quali in Italia, a Milano; le altre in Nuova Zelanda, ad Auckland, e Olanda, a Rotterdam. Il primo impianto e’ stato eseguito il 15 dicembre scorso in Nuova Zelanda, nell’ospedale di Auckland, mentre il primo impianto in Europa risale al 17 dicembre scorso ed e’ stato eseguito nel policlinico San Donato di Milano.
Ansa
TORNA INDIETRO