giovedì, 26 novembre 2020
Medinews
21 Febbraio 2011

IN ARRIVO TEST ANTIDROGA ANCHE PER MEDICI E INFERMIERI

Anche medici e infermieri, potrebbero essere presto inseriti nel settore delle “attività a rischio”: per le quali già dal 2007 sono previsti dei drug-test obbligatori. Già dal 2006 per il personale sanitario sono in vigore test anti-alcol come per altre categorie di lavoratori (insegnanti, trasportatori, ecc.).“Studiando un nuovo atto d’intesa per i drug test, da concertare con le Regioni, abbiamo proposto di unificare i due accordi del 2006 e del 2007 e di inserire anche il personale sanitario, che ci sembra una categoria a rischio”, ha affermato Giovanni Serpelloni, direttore del Dipartimento Politiche antidroga presso la Presidenza del Consiglio. “Ma è una proposta fatta un anno fa – precisa Serpelloni – e non certo sulla base di dati su un presunto “allarme droga” nel sistema sanitario. Anzi, i dati nella popolazione generale indicano un calo di consumo di stupefacente”. La proposta del Dipartimento sarà discussa con le Regioni e potrebbe diventare norma in un periodo dai tre ai sei mesi. Secondo l’intesa del 2007, il datore di lavoro del settore a rischio deve attestare che i propri dipendenti abbiano svolto il drug test. Il lavoratore ha invece l’obbligo di sottoporvisi e nel caso di positività ripetuta al controllo conserverà il posto di lavoro, ma con una sospensione e un trattamento riabilitativo.
TORNA INDIETRO