venerdì, 27 novembre 2020
Medinews
2 Marzo 2009

ICTUS: TRE TAZZINE DI CAFFE’ AL GIORNO DIMINUISCONO IL RISCHIO

I ricercatori dell’Università Autonoma di Madrid hanno registrato il consumo di caffè di più di 83.000 donne ogni 2 anni dal 1980 al 2004. Durante tale periodo l’ictus ha colpito 2.280 di queste donne. Le bevitrici di caffè erano anche molto più spesso fumatrici e consumatrici di alcol: ma, prese in considerazione queste e altre variabili rilevanti, è risultato che le donne che bevevano 2 o 3 tazzine di caffè al giorno avevano il 19% in meno di possibilità di subire un ictus, rispetto a donne che ne bevevano una tazzina al mese o ancora meno. Per chi ne beveva 4 tazzine il rischio era del 20% minore. Il decaffeinato dava lo stesso risultato protettivo, mentre non lo davano soft drink a base di caffeina, suggerendo che l’effetto non è collegato alla caffeina. Una protezione particolarmente forte si registrava nelle donne che smettevano di fumare, mentre non si registrava affatto in chi era ipertesa, ipercolesterolemica o diabetica di tipo 2.
Reuters – Circulation
TORNA INDIETRO