sabato, 4 febbraio 2023
Medinews
27 Aprile 2010

“HO VINTO IO CONTRO IL TUMORE DEL SENO”: 400.000 LE ITALIANE GUARITE

Fino a dieci anni fa, il massimo obiettivo dopo una diagnosi di tumore del seno era sopravvivere. Oggi, oltre 400.000 italiane ci sono riuscite e guardano oltre. Pensano spesso ad un nuovo rapporto sentimentale (il 25% lascia il compagno) e a diventare mamma: 500 hanno avuto figli dopo una gravidanza naturale. Una svolta epocale, dopo che per lungo tempo era fortemente sconsigliato. E per chi non sceglie questa possibilità una valida alternativa è l’adozione, andata però a buon fine solo per un centinaio di famiglie a causa di burocrazia e ignoranza che rendono questo cammino un percorso a ostacoli. Come racconta Vittoria, la prima ex malata diventata madre adottiva nel nostro Paese nel 2004. È una delle protagoniste di “Ho vinto io” il volume di testimonianze di ex-pazienti, promosso dalla Fondazione Aiom, presentato presso la sala Caduti di Nassiriya del Senato alla presenza del Ministro della Salute, prof. Fazio e del Sottosegretario alla Giustizia, sen. Alberti Casellati. Presenti in conferenza stampa anche Francesco Boccardo, presidente della Fondazione Aiom, Carmelo Iacono, presidente nazionale AIOM, Elisabetta Iannelli, vice-presidente AIMaC, Francesco Cognetti, direttore del Dipartimento di Oncologia dell’IRCCS Regina Elena di Roma e Raffaele Sabia, direttore medico di AstraZeneca Italia. Il libro (a cura di Mauro Boldrini, Sabrina Smerrieri, Francesca Goffi, Giunti editore, 222 pagine, 12.50 euro), è disponibile in tutte le librerie. Grazie al supporto di Astrazeneca, che ha sostenuto i costi di realizzazione e stampa, il ricavato delle vendite sarà destinato a progetti di ricerca promossi dalla Fondazione AIOM.
TORNA INDIETRO