venerdì, 30 luglio 2021
Medinews
8 Novembre 2011

GLI OMEGA-3 UTILIZZATI IN PREVENZIONE HANNO EFFETTI OPPOSTI SU LDL E HDL

Gli acidi grassi omega-3 utilizzati in prevenzione cardiovascolare secondaria sono l’eicosapentaenoico (Epa) e il docosaesaenoico (Dha). L’azione dei due composti è simile nella capacità di ridurre i grassi o trigliceridi nel sangue, ma hanno effetti divergenti su Ldl e Hdl, cioè colesterolo ‘buono’ e ‘cattivo’. È quanto emerge da una revisione sistematica condotta da Melissa Y. Wei e Terry A. Jacobson della Emory University di Atlanta (Usa). Obiettivo del lavoro, verificare gli effetti diversificati sulle lipoproteine sieriche delle due molecole somministrate in monoterapia. Gli autori hanno preso in considerazione studi randomizzati e controllati con placebo, di monoterapie con Epa (10 studi), con Dha (17), oppure basati sul confronto Epa-Dha. Rispetto al placebo, il Dha ha rivelato di causare un aumento delle Ldl pari a 7,23 mg/dL, mentre l’Epa le riduceva, seppure non in modo significativo. Negli studi di confronto diretto, il Dha è risultato determinare un aumento delle Ldl di 4,63 mg/dL in più rispetto all’Epa. E se entrambi gli acidi grassi essenziali hanno confermato il loro potere ipotrigliceridemizzante, si è comunque notato in tal senso un effetto più marcato per il Dha. Quest’ultimo, inoltre, paragonato al placebo, si è dimostrato in grado di innalzare i livelli delle Hdl di 4,49 mg/dL, mentre l’Epa non ha indotto alcuna variazione.

Doctornews – Current Atherosclerosis Reports
TORNA INDIETRO