domenica, 5 febbraio 2023
Medinews
16 Febbraio 2010

GIROVITA E INDICE DI MASSA CORPOREA: PARAMETRI CHE IDENTIFICANO IL RISCHIO

Girovita e indice di massa corporea (IMC, ovvero il rapporto fra peso e altezza al quadrato) identificano con precisione il rischio cardiovascolare. La conferma arriva da una ricerca della Netherlands Heart Foundation pubblicata sull’European Journal of Cardiovascular Prevention and Rehabilitation: sono stati studiati i dati relativi a più di 20 mila uomini e donne olandesi dai 20 ai 65 anni, seguiti dal 1993 a oggi. Fra il 1993 e il 1997 a tutti i partecipanti sono stati misurati girovita e IMC per poi metterli in relazione ai ricoveri e alle morti avvenute nel corso degli anni. Più di un decesso su due per malattie cardiovascolari si è registrato fra chi era sovrappeso (IMC superiore a 25, girovita oltre i 94 centimetri negli uomini e 80 nelle donne) o obeso (IMC oltre 30, girovita superiore a 102 centimetri negli uomini, 88 nelle donne). Un quarto di tutte le malattie cardiovascolari non fatali, inoltre, erano imputabili al semplice fatto di essere sovrappeso o obesi.

Corriere.it
TORNA INDIETRO