sabato, 28 gennaio 2023
Medinews
2 Novembre 2010

FRANCIA, IN VIGORE LEGGE SULLA TELEMEDICINA

In Francia la telemedicina, dopo qualche anno di sperimentazione, è ufficialmente partita con l’entrata in vigore di una normativa ad hoc (pubblicata nel Journal Officiel nei giorni scorsi) che definisce gli ambiti di intervento. In particolare, il decreto sottolinea la necessità di un consenso “libero e chiaro” del paziente, così come la sua identificazione e quella dei professionisti che intervengono. Indicazioni precise vengono fornite anche per il trattamento dei dati sanitari necessari per la prestazione e la formazione del personale rispetto agli strumenti utilizzati per la telemedicina. Deve essere garantita, infine, l’archiviazione di tutti gli atti medici eseguiti, anche con strumenti multimediali come i video. L’amministrazione francese punta molto sulla telemedicina soprattutto per far fronte alle necessità legate all’invecchiamento della popolazione, che renderanno più complicati gli spostamenti dei pazienti, ma anche per la distribuzione dei professionisti sul territorio già oggi piuttosto disomogeneo con la previsione di grosse carenze future in alcune aree svantaggiate.
TORNA INDIETRO