venerdì, 19 luglio 2024
Medinews
23 Luglio 2013

FNOMCEO: IL SSN NON PUO’ SOSTENERE ULTERIORI TAGLI DI SPESA

“Il nostro Sistema sanitario nazionale non può più sopportare ulteriori politiche di definanziamento pubblico, salvo scontare inaccettabili cadute dell’universalismo e della equità che ne rappresentano i principi fondanti”. E’quanto ha dichiarato il Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCEO) Amedeo Bianco commentando i dati emersi dal XVI Rapporto Pit Salute del Tribunale per i Diritti del Malato-Cittadinanzattiva. “Il sistema sanitario è oggi stretto tra esigenze emergenti e nuovi vincoli imposti dalla finanza pubblica – ha proseguito Bianco -. I nodi da sciogliere attengono a profili istituzionali, economici, gestionali-organizzativi e tecnico professionali e stanno fortemente condizionando al ribasso l’equità e l’universalismo del nostro servizio sanitario pubblico, erodendo in alcune aree del paese anche delicati aspetti di qualità, efficacia e sicurezza delle prestazioni erogate. Si tratta – ha auspicato il presidente FNOMCEO – di garantire indistintamente a tutti i cittadini italiani un diritto protetto dalla Costituzione e, come tale, unico ed indivisibile. Il nostro SSN non è né un costo insopportabile né un carrozzone inefficiente e inefficace ma una grande opera tecnico professionale, civile e sociale che garantisce ricerca e sviluppo, occupazione qualificata e soprattutto nei principi di universalismo ed equità, coesione sociale ed identità civile al nostro Paese”.
TORNA INDIETRO