Medinews
25 Marzo 2009

FIRMA MOLECOLARE NELLA PREVISIONE DI SOPRAVVIVENZA NEL CARCINOMA RENALE

Proposta di nomogramma innovativo e più completo che prenda in esame non solo la classificazione TNM ma anche la diagnostica di cinque marcatori molecolari caratteristici del carcinoma renale

Una firma molecolare contraddistinta dalla combinazione di 5 marcatori molecolari (Ki-67, p53, VEGFR-1 endoteliale, VEGFR-1 epiteliale e VEGF-D epiteliale) può essere utile per prevedere la sopravvivenza libera da malattia (DFS) nel carcinoma renale localizzato a cellule chiare. La capacità prognostica della firma e il nomogramma da essa derivato potrebbero essere superiori ai soli fattori clinici e patologici e potrebbero identificare un gruppo di pazienti con caratteristiche cliniche aggressive della malattia, anche se è necessaria una validazione esterna, indipendente, del nomogramma. Per identificare la firma molecolare del carcinoma renale localizzato a cellule chiare (N0M0) e definire la validità del nomogramma, urologi della University of California di Los Angeles hanno registrato le caratteristiche cliniche e patologiche di 170 pazienti sottoposti a nefrectomia. Analisi immunoistochimiche sono state condotte per i seguenti marcatori legati al carcinoma renale: CAIX, CAXII, CXCR3, gelsolina, Ki-67, vimentina, EpCAM, p21, p27, p53, pS6, PTEN, HIF-1alpha, pAkt, VEGF-A, VEGF-C, VEGF-D, VEGFR-1, VEGFR-2 e VEGFR-3. I pazienti sono stati seguiti per un follow-up mediano di 7.1 anni. Nell’articolo pubblicato in Cancer Epidemiology Biomarkers and Prevention (leggi abstract originale), l’analisi multivariata di Cox ha evidenziato, quali indicatori prognostici di DFS: la classificazione TMN, l’ECOG performance status e 5 marcatori molecolari (Ki-67, p53, VEGFR-1 endoteliale, VEGFR-1 epiteliale e VEGF-D epiteliale). La firma molecolare, basata su questi 5 marcatori, prevedeva la DFS con un’accuratezza di 0.838, migliore di quella offerta dalla classificazione TMN (0.746) e dal California-Los Angeles Integrated Staging System (0.780). Il nuovo nomogramma composito (fattori molecolari, clinici e patologici) ha ottenuto un indice di concordanza di 0.904.


Renal Cancer Newsgroup – Numero 3 – Marzo 2009
TORNA INDIETRO