mercoledì, 1 febbraio 2023
Medinews
29 Novembre 2010

FEDERFARMA, SERVONO REGOLE CERTE A GARANZIA DEI CITTADINI

”E’ necessario che la farmacia operi in un contesto di regole, individuate a tutela della salute pubblica”. Lo ha dichiarato il presidente di Federfarma, Annarosa Racca, dopo l’audizione sui temi del riordino del servizio farmaceutico, svoltasi alla XII Commissione del Senato. ”E’ solo grazie all’esistenza di regole precise, ancorché sempre migliorabili, che la farmacia – ha aggiunto – e’ un servizio efficiente e l’elevato grado di apprezzamento dei cittadini e’ stato riconfermato proprio in questi giorni dai risultati della indagine del Cfmt sui servizi che, anche quest’anno, ha attribuito alle farmacie il punteggio piu’ alto in assoluto”. Secondo Racca, la distribuzione al di fuori della farmacia dei farmaci di fascia C con obbligo di ricetta medica e l’ipotesi di sanatoria degli esercizi commerciali che attualmente distribuiscono farmaci Sop e Otc, senza obbligo di prescrizione, rappresenterebbero di fatto lo smantellamento della piu’ importante regola, la Pianta Organica, che garantisce ai cittadini l’efficienza e la capillarità della rete delle farmacie. Per migliorare ulteriormente la capillarita’ del servizio, ha concluso Racca, ”si puo’ ipotizzare un adeguamento del quorum (il rapporto tra numero degli abitanti e delle farmacie) affiancato pero’ dal rientro in farmacia di molti farmaci che oggi sono distribuiti negli ospedali e nelle strutture pubbliche e dalla definizione, prevista dalla legge 122/2010, di un nuovo sistema di remunerazione che assicuri sostenibilità economica alla farmacia”.
TORNA INDIETRO