mercoledì, 25 novembre 2020
Medinews
21 Marzo 2011

FAZIO: SULLA RIPARTIZIONE FONDI IL GOVERNO NON È CONTRO IL SUD

“Più che ridicolo, definirei offensivo, che si possa anche solo insinuare l’accusa che in tema di riparto di fondi sanitari il Governo remi contro il sud Italia. Sarebbe da irresponsabili, tant’è che io mi dichiaro anche favorevole alla deprivazione, e sono teoricamente favorevole anche a un aiutino alle regioni del sud, come il vecchio “fondino” compensativo”. E’ quanto ha affermato la scorsa settimana il ministro della Salute Ferruccio Fazio. Il titolare del dicastero di Lungotevere Ripa ha spiegato che per ripartire i 106 miliardi per la salute “ci sarebbe un parametro ideale su cui nessuno potrebbe obiettare: la prevalenza delle patologie, eventualmente corrette per l’età della popolazione. Tra due-tre anni potremmo avere i dati per arrivare a un criterio definitivo per il riparto”. Ora viene utilizzato solo il criterio dell’età, molto criticato dalle regioni del Sud, che per il ministro di per sé “è un criterio imperfetto, ma è epidemiologicamente sicuro e valido”. Quanto alla deprivazione, secondo il ministro “va studiata in maniera molto approfondita, purificandola ad esempio dagli effetti degli stili di vita e considerando dati scientifici e oggettivi. Quelli in nostro possesso oggi – ha concluso Fazio – rendono quel criterio totalmente inaffidabile, inapplicabile e inaccettabile”.
TORNA INDIETRO