domenica, 19 settembre 2021
Medinews
24 Marzo 2009

FAZIO, PRONTO COMITATO PER CREAZIONE RETI RICERCA

Ricerca e sanità: un binomio su cui ”c’è l’impegno del governo”, per fare delle verifiche e accreditare le eccellenze, ”le strutture migliori”. A questo scopo, e’ stato già insediato ”un comitato ordinatore per creare le reti di ricerca”, che saranno dapprima tre: oncologia, cardiologia, neuroscienze. A dirlo il sottosegretario al Welfare Ferruccio Fazio a margine del convegno sull’Irccs e la ricerca italiana, organizzato dall’Osservatorio Sanità e Salute, a Roma. Le reti, ha spiegato Fazio, dovranno comprendere ”strutture ospedaliere, Irccs e università”. Secondo Fazio, gli Irccs sono ”la prima rete di ricerca intramurale a livello di sanità in Italia, e non solo: svolgono una funzione essenziale trainante e di punta per la ricerca transnazionale”, con ”il trasferimento alla pratica clinica della ricerca di base”. La creazione delle tre reti è pensata proprio come ”una rivisitazione, o comunque una revisione della ricerca intramurale”. E proprio grazie all’introduzione di ”finanziamenti più trasparenti e nuovi bandi”, anche gli Irccs potranno essere inseriti in un quadro normativo più trasparente. Intorno, alle reti di ricerca dovrebbero poi ruotare, per esempio, ”bio-banche e associazioni” che ne sostengano l’azione e facciano da supporto al ministero.
TORNA INDIETRO