domenica, 5 febbraio 2023
Medinews
11 Maggio 2010

FAZIO, PER CONTROLLARE SPESA FARMACEUTICA NECESSARI ANCHE STUDI VERSO ANTICANCRO SEMPRE PIU’ MIRATI

La crescita della spesa farmaceutica ospedaliera “è al centro dell’agenda della Conferenza Stato-Regioni e sul tavolo vi sono già diverse opzioni. Sia per limitare gli sprechi che purtroppo si verificano nella gestione delle scorte nelle farmacie ospedaliere, sia valutando la possibilità, e i potenziali vantaggi, del trasferimento sul canale farmacia di alcuni prodotti oggi ad uso esclusivo in ospedale”. Lo ha ribadito il ministro della Salute Ferruccio Fazio, in un’intervista sul primo numero del giornale online ‘Quotidiano Sanità’. “Il perché della crescita della farmaceutica ospedaliera sta essenzialmente nella forte innovatività insita nei nuovi farmaci ad uso ospedaliero”, ha sottolineato Fazio. Per questo, “soprattutto in campo oncologico”, ha precisato il ministro, “dobbiamo incentivare gli studi finalizzati a rendere sempre più mirate le terapie, al fine di evitare la somministrazione di farmaci innovativi a bassa specificità terapeutica, che hanno costi altissimi a fronte di scarse risultanze sulla loro efficacia in determinate forme tumorali”.
TORNA INDIETRO