domenica, 26 settembre 2021
Medinews
26 Ottobre 2009

FAZIO: MINISTERO FONDAMENTALE PER UNIFORMITA’ SSN

Tornerà a breve un ministero della Salute autonomo, scorporato dal dicastero del Welfare, un ritorno “di importanza strategica” per garantire l’uniformità del sistema sanitario. Ne è convinto il viceministro alla Salute, Ferruccio Fazio. Secondo Fazio “l’attuazione, da parte dello Stato, della funzione di garanzia dell’effettiva erogazione dei livelli essenziali di assistenza, punto nodale nel nuovo assetto costituzionale, richiede la realizzazione e l’implementazione di strumenti valutativi in grado di rilevare le disomogeneità e le disuguaglianze della domanda e dell’offerta”. Per questo “emerge la strategica importanza del ministero della Salute, che è in grado di valorizzare le diverse esperienze attuate nei vari contesti regionali, mantenendo però l’unitarietà del Sistema e promuovendo gli elementi di positiva emulazione e confrontabilità tra i diversi ambiti regionali, capaci di arricchire il nostro Sistema sanitario, rendendolo a oggi, tra i più efficaci ed efficienti a livello europeo”. Tanto più che l’Italia si conferma a macchia di leopardo, come dimostra l’emigrazione dal sud verso le strutture sanitarie del nord. Un fenomeno, ammette Fazio, “espressivo di un persistente divario tra la qualità delle strutture sanitarie nelle diverse parti del Paese. L’approccio al problema dovrà essere duplice: da un lato intervenire per promuovere specificamente il rinnovamento tecnologico e strutturale delle strutture sanitarie meridionali, dall’altro favorire una più adeguata capacità di governo dei sistemi sanitari delle aree meridionali, promuovendo lo sviluppo di reti assistenziali integrate in cui i centri di eccellenza, presidi ospedalieri e strutture sanitarie territoriali operino in maniera coordinata e sinergica”. In ogni caso, tiene a sottolineare Fazio, “l’Italia e la sua Sanità rappresentano in ogni caso uno dei cardini principali della medicina di eccellenza nell’area del Mediterraneo”.
TORNA INDIETRO