sabato, 28 novembre 2020
Medinews
28 Giugno 2011

FAZIO: CONTRATTI A TERMINE PER SPECIALIZZANDI DI ASL E OSPEDALI

Assumere a tempo determinato gli specializzandi in medicina in Asl e ospedali per gli ultimi due anni della scuola. E’ questa l’ipotesi lanciata la scorsa settimana dal Ministro della Salute, Ferruccio Fazio. “Così si realizzerebbe una reale ed effettiva sinergia fra mondo del lavoro, università e ricerca” ha dichiarato il Ministro. Per far fronte alla carenza di camici bianchi in alcune zone d’Italia (fra cui la Lombardia) servirebbe un riequilibrio dei posti e delle scuole a seconda del fabbisogno delle Regioni, e il Ministro ha quindi ipotizzato la riduzione di un anno della durata di alcune scuole di specialità. “In Parlamento c’è già un emendamento al ddl sul governo clinico – ha ricordato – che propone di trasformare gli specializzandi degli ultimi due anni in assistenti con compiti clinici, con assunzione a tempo da parte delle Asl e delle aziende ospedaliere. Questo libererebbe due quinti dei corrispondenti posti per contratti di formazione, permettendoci di aumentare le risorse”. Con queste misure, secondo le stime del ministero, si potrebbero aumentare le nuove leve arrivando dalle attuali 5 mila unità a 7.500-8.000.
TORNA INDIETRO