venerdì, 30 luglio 2021
Medinews
20 Dicembre 2010

FAZIO, BIOBANCHE PER AFFRONTARE I TUMORI IN FUTURO

Le “biobanche sono uno dei modi di affrontare i tumori in futuro”. Lo ha detto il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, durante l’audizione in commissione Sanità del Senato in cui ha presentato le linee guida del piano oncologico. “Avere biobanche in cui si possono tenere cellule tumorali in attesa di nuove tecnologie e di nuovi farmaci”, ha detto il ministro, “e’ un modo molto moderno di affrontare i tumori”. Fazio ha poi spiegato ai giornalisti che le biobanche sono già negli obiettivi di piano 2009 e 2010 e contemplano “cellule tumorali, cordone ombelicale, cellule del connettivo e dell’osso”. Sono “operative” già “dall’anno scorso”. Le Regioni devono farne richiesta e “alcune sono già state finanziate”. Durante l’audizione il ministro ha anche sottolineato che si e’ ridotta la mortalità per tumori e che dunque si va verso “la trasformazione graduale del tumore in malattia cronica”. Ha messo l’accento sull’aspetto importante della prevenzione, ha ricordato che il piano per le liste d’attesa prevede tempi precisi per le malattie oncologiche e quelle cardiovascolari che non devono avere “attese troppo lunghe”.
TORNA INDIETRO