martedì, 1 dicembre 2020
Medinews
11 Aprile 2011

FAZIO AL VERTICE MINISTRI UE: INTEGRARE OSPEDALE-TERRITORIO

Maggiore integrazione tra ospedali e territorio, con la riconversione dei piccoli ospedali in strutture sanitarie territoriali. È questa l’indicazione emersa al Vertice informale dei ministri europei della Salute che si è svolto a Budapest lo scorso 4 aprile. Al meeting internazionale ha partecipato anche il ministro della Salute Ferruccio Fazio. Nel corso dell’incontro è stato esaminato il futuro delle politiche sanitarie europee, che sono destinate a svolgere un ruolo sempre più importante nella strategia Europa 2020. “L’integrazione tra ospedale e territorio per garantire ai cittadini servizi sanitari costanti e migliori – ha dichiarato il ministro Fazio – è uno dei punti chiave del nuovo Piano Sanitario Nazionale che intendiamo attuare con il massimo impegno e siamo lieti che sia anche una priorità europea. Con i colleghi degli altri Paesi dell’Unione abbiamo concordato sulla necessità di intensificare le politiche comunitarie anche nel settore della Salute, perché il processo di rilancio competitivo Europa 2020 presuppone una maggiore omogeneità delle politiche socio assistenziali europee. Ai tradizionali settori di intervento comunitario, come i programmi connessi ai cosiddetti “grandi flagelli” come l’Aids o le malattie oncologiche, dovranno affiancarsi interventi più incisivi nella promozione di nuovi modelli di organizzazione sanitaria centrati sull’assistenza territoriale e di corretti stili di vita ai quali andranno destinate adeguate risorse comunitarie, nella farmacovigilanza, nell’etichettatura dei prodotti alimentari, nella ricerca medica, nella formazione e scambio di ricercatori e operatori sanitari”.
TORNA INDIETRO