sabato, 28 gennaio 2023
Medinews
6 Aprile 2010

FARMACI: DISINFORMAZIONE CORRE SU SOCIAL NETWORK

La disinformazione corre sul web. Anzi su Twitter e i social network, responsabili, secondo uno studio della Columbia University pubblicato sull’’American Journal of Infection Control’, di diffondere notizie errate ed equivoci sui farmaci e in particolare sull’uso degli antibiotici. Dall’analisi di circa 1000 status postati e relativi aggiornamenti, i ricercatori hanno visto che i fraintendimenti più numerosi si hanno in particolare nelle combinazioni e con le chiavi di ricerca ‘influenza e antibiotici’ (345 volte) e ‘raffreddore e antibiotici’ (302 volte). ”I social network – spiegano i ricercatori – offrono strumenti per condividere informazioni sulla salute. Tuttavia spesso c’e’ il pericolo che vengano diffuse notizie sbagliate sull’uso dei farmaci. E’ necessario quindi identificare gli equivoci e promuovere comportamenti corretti, pensando a quali strumenti possono essere usati per raccogliere dati sulla salute in tempo reale su questi strumenti”.
TORNA INDIETRO