mercoledì, 2 dicembre 2020
Medinews
20 Gennaio 2009

FARMACI ANTITUMORALI PIU’ATTIVI AL MATTINO,CURE CON OROLOGIO

I farmaci antitumorali che rompono il Dna sono più attivi al mattino quando l’attività del sistema enzimatico di autoriparazione del materiale genetico e’ al minimo. A dimostrarlo e’ stata una ricerca condotta da un gruppo di scienziati americani guidati da Aziz Sancar dell’Universita’ della Carolina del Nord. Lo studio e’ stato pubblicato online su Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas). Sancar e colleghi hanno studiato il sistema di riparazione dei nucleotidi a livello del cervello del topo scoprendo che il picco di attività di questo sistema enzimatico e’ minimo al mattino. Secondo gli autori dello studio, la ricerca sarebbe utile per sviluppare precisi protocolli di somministrazione dei farmaci antitumorali. Per questo, gli scienziati americani prevedono di studiare presto l’attività dello stesso sistema a livello dei testicoli, visto che molti antineoplastici attivi sul Dna sono usati contro questo tipo di tumore. Inoltre, questa ricerca potrebbe essere utile per stabilire quali sono le ore del giorno durante le quali l’esposizione ai raggi ultravioletti farebbe meno danni.
TORNA INDIETRO