giovedì, 21 ottobre 2021
Medinews
29 Aprile 2014

EUROSTAT: LA SPESA SANITARIA IN UE TOCCA QUOTA 948 MILIARDI

Nel 2012 la spesa sanitaria dei 28 Paesi UE è stata di 948 miliardi di euro, pari al 7,3% del PIL. E’ quanto ha reso noto l’Eurostat in un focus che ha analizzato l’evoluzione del governo della spesa pubblica degli Stati membri. Anche nel 2011 la spesa sanitaria era stata pari al 7,3% del prodotto interno lordo comunitario. Si tratta di cifre inferiori al picco massimo del 7,6% raggiunto nel 2009. La sanità con il suo 14,9% sulla spesa totale rappresenta la seconda voce di spesa pubblica dopo la protezione sociale (previdenza e sussidi su tutti) in testa con il 40,3%. In testa alla graduatoria dei Paesi che erogano più risorse per l’assistenza sanitaria dei cittadini si trova la Croazia. Nel 2012 la repubblica balcanica ha stanziato il 9,2% del suo PIL. Seguono Olanda (8,9%), Danimarca (8,6%) e Francia (8,3%). Lo Stato che spende di meno è invece la Romania (il 3,1% del PIL) seguita da Cipro (3,3%) e Lettonia (3,9%). L’Italia con il suo 7,3% di PIL investito nella sanità è perfettamente in linea con la media europea.
TORNA INDIETRO