sabato, 5 dicembre 2020
Medinews
31 Marzo 2009

EUROPA: UN TERZO DELLE MALATTIE DOVUTO AD ALCOL, OBESITA’ E COLESTEROLO, MA SIAMO LONGEVI

Un terzo del “peso” sulla salute dei cittadini nell’Unione Europea può essere attribuito a fattori di rischio come il fumo, l’alcol, il sovrappeso e l’obesita’ e i livelli elevati di colesterolo nel sangue. Altri fattori di rischio sono l’attività fisica, lo scarso consumo di frutta e verdura e uso di droghe. Nonostante ciò, l’Europa è sempre più longeva. Cresce, infatti, l’aspettativa di vita che in un decennio e’ aumentata di tre anni per gli uomini, che ora possono sperare di raggiungere i 75 anni e mezzo, e per le donne che sfiorano gli 82 anni. Questo il quadro evidenziato dal rapporto realizzato con il progetto Eugloreh 2007, co-finanziato dall’Unione Europea, coordinato dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali e dall’Istituto Superiore di Sanita’. In quanto a longevità, i cittadini dell’Ue sono battuti solo dai giapponesi, campioni mondiali di longevita’ con aspettative maschili di 78,5 anni e femminili 85,5 anni. E l’Italia si posiziona bene anche nella classifica europea: e’ nel gruppo dei paesi con l’aspettativa di vita femminile maggiore assieme alla Svezia, alla Francia e alla Finlandia. Gruppo di testa anche per i risultati sull’aspettativa di vita maschile assieme alla Svezia e all’Olanda.
Ansa
TORNA INDIETRO