sabato, 5 dicembre 2020
Medinews
17 Gennaio 2011

ESPRESSIONE DI PROTEINA C-REATTIVA E CICLO-OSSIGENASI 2 NEL CARCINOMA RENALE A CELLULE CHIARE

La relazione tra proteina C-reattiva (CRP), ma non ciclo-ossigenasi 2, e stadio tumorale o grado nucleare di Fuhrman potrebbe essere presa in considerazione per la prognosi e la terapia del carcinoma renale a cellule chiare. La CRP è normalmente prodotta in risposta alla stimolazione di citochine, ad esempio interleuchina(IL)-6: è noto infatti che elevati livelli di IL-6 inducano aumento della produzione epatica e intratumorale di CRP. La produzione dell’enzima ciclo-ossigenasi 2 è invece indotta da stimoli diversi tra cui l’infiammazione e numerosi fattori di crescita. L’espressione di questi due marcatori non è stata ad oggi studiata accuratamente nel carcinoma renale a cellule chiare. Obiettivo dello studio pubblicato nella rivista Tumour Biology (leggi abstract originale) era correlare l’espressione di CRP e dell’enzima ciclo-ossigenasi 2 con i parametri patologici del carcinoma renale a cellule chiare. I ricercatori hanno quindi riesaminato i casi di nefrectomia per carcinoma renale a cellule chiare registrati tra il 2007 e il 2008 al dipartimento di patologia della Emory University School of Medicine di Atlanta. Sui campioni raccolti è stata eseguita colorazione immunoistochimica per identificare CRP e ciclo-ossigenasi 2: l’intensità della colorazione è stata classificata come grado 0, 1+, 2+ e 3+ ed è stata correlata allo stadio patologico e al grado Fuhrman per ogni caso esaminato. Gli autori dello studio hanno esaminato 110 casi. Un’aumentata espressione di CRP è stata associata a un grado Fuhrman e uno stadio patologico più alti e la forza della correlazione era statisticamente significativa (p = 0.01 e p = 0.001, rispettivamente). Al contrario, l’espressione di ciclo-ossigenasi 2 non ha evidenziato una correlazione statisticamente significativa né con lo stadio patologico né con il grado nucleare di Fuhrman (p = 0.1 e p = 0.15, rispettivamente). Lo studio è il più ampio, ad oggi, ad aver esaminato la relazione tra espressione di CRP e ciclo-ossigenasi 2 nel tessuto di carcinoma renale a cellule chiare con i parametri patologici per evidenziarne il significato prognostico e le implicazioni terapeutiche.
TORNA INDIETRO