mercoledì, 24 luglio 2024
Medinews
4 Marzo 2013

ELEZIONI: NEL NUOVO PARLAMENTO PRESENTI MOLTI “BIG” DELLA SANITÀ

Nella nuova legislatura a Palazzo Madama e Montecitorio lavoreranno quasi tutti i “big” che si sono candidati alle ultime elezioni. Primo fra tutti il Ministro della Salute uscente Renato Balduzzi, eletto in Piemonte nella lista del Premier Mario Monti. Risultano eletti anche tre Presidenti di ordini (dei medici, Amedeo Bianco, dei collegi degli infermieri Annalisa Silvestro, per il PD e il presidente dei farmacisti Andrea Mandelli, in corsa con il PDL). Il Movimento 5 Stelle porterà nel Parlamento molte facce nuove tra cui diversi professionisti della sanità. Tra i “grillini” arrivano, infatti, i camici bianchi Luigi Gaetto, Serenella Fucksia, Maurizio Romano, tutti in Senato, insieme ad Alberto Zolezzi e a Giulia Grillo alla Camera. Rappresentati anche gli infermieri, con Andrea Cecconi. Molte anche le personalità politiche rielette sia alla Camera che al Senato. Tra queste spiccano il chirurgo Ignazio Marino (PD) e il medico Paola Binetti (Scelta Civica). Riconfermati pure il responsabile sanità del PD Paolo Fontanelli e la capogruppo dei democratici in Commissione Affari sociali, Margherita Miotto. Nelle file del PDL, anche Raffaele Calabrò, che però passa dal Senato alla Camera. Non saranno più in Parlamento nei gruppi PDL Domenico Di Virgilio e Melania Rizzoli. Tra gli esclusi anche il Presidente uscente della Commissione d’inchiesta sugli errori sanitari Antonio Palagiano candidato con Rivoluzione Civile. Restano fuori dalle aule parlamentari anche Walter Ricciardi del Policlinico Gemelli e il direttore dell’Ismett Bruno Gridelli, entrambi candidati nella lista Scelta Civica.
TORNA INDIETRO