lunedì, 26 luglio 2021
Medinews
14 Febbraio 2012

EFFICACIA E SICUREZZA DELLE TECNICHE ABLATIVE IN PAZIENTI ANZIANI CON CARCINOMA EPATICO

Anche negli over-70, TACE e RFA possono essere utilizzate per curare completamente il tumore se la funzione epatica e lo stadio tumorale sono accettabili

Lo studio pubblicato sulla rivista Annali Italiani di Chirurgia (leggi abstract originale) ha valutato l’efficacia e la sicurezza di tecniche ablative in pazienti anziani con carcinoma epatico. Tra febbraio 2004 e febbraio 2009, 80 pazienti anziani (età ≥ 70 anni) affetti da carcinoma epatico non operabile sono stati trattati con approcci regionali palliativi: la chemio-embolizzazione transarteriosa (TACE) e l’ablazione termica con radiofrequenza (RFA). Il protocollo dello studio prevedeva un primo trattamento con TACE e un controllo TC dopo un mese. Un successivo trattamento con RFA era possibile per assicurare la necrosi completa delle lesioni, seguito da una TC con mezzo di contrasto dopo 2 mesi. Per 60 pazienti, la prima TACE è stata sufficiente a trattare inizialmente la malattia. Per altri 15, alla TACE è seguita la RFA, e in 5 la RFA è stata eseguita direttamente a causa della localizzazione del nodulo. La risposta alla TACE è stata valutata ogni 2 – 3 mesi con esami seriali di AFP e TC. Due pazienti sono deceduti per cause legate al metodo (2.5%): uno per sindrome epato-renale e uno per trombosi portale con insufficienza epatica post-operatoria irreversibile. In totale 15 pazienti sono stati persi durante il follow-up (18.7%): due (2.5%) sono deceduti per cause non legate al tumore, uno per trapianto epatico e 12 (15%) per non aver atteso il programma di follow-up. Tutti i pazienti hanno sviluppato ulteriore localizzazione, mediamente dopo 4 mesi, e sono stati sottoposti a TACE in media due volte. Il follow-up medio è stato di 36.7 mesi (range: 1 – 60) con un tasso di sopravvivenza medio di 35.1 mesi (range: 1 – 60). In conclusione, i chirurghi dell’Università G. D’Annunzio di Chieti confermano che TACE e RFA dovrebbero essere impiegati anche negli anziani con più di 70 anni per curare completamente il carcinoma epatico, ma solo se la funzione epatica e lo stadio tumorale lo permettono.


Liver Cancer Newsgroup – Numero 1 – Febbraio 2012
TORNA INDIETRO