sabato, 28 novembre 2020
Medinews
14 Marzo 2011

DONNE MEDICO: TANTO PART-TIME E POCHI POSTI AL VERTICE

La Ragioneria generale dello Stato ha diffuso i dati relativi alla condizione femminile nel SSN. Dai numeri emerge chiaramente una situazione sfavorevole: degli oltre 45 mila “camici rosa” del Servizio sanitario nazionale solo il 13% è primario (1,284 su 9.692). Percentuale che invece supera il 90% se si considera la quota rosa tra i medici part-time (903 su 985). I dati della Ragioneria indicano che il 37% di donne medico è assunto a tempo indeterminato (41.919 su 112.861), mentre il restante 57% (3.709 su 6.493) è precario. Rimangono prettamente maschili le specialità chirurgiche (95% chirurgia maxillo facciale, 91% cardiochirurgia, 87%, chirurgia toracica, 84% chirurgia generale) mentre il settore più femminile è quello pediatrico (56%). La parità tra i generi si riscontra in oncologia, anestesia, ematologia e psichiatria.
TORNA INDIETRO