sabato, 28 novembre 2020
Medinews
30 Agosto 2011

DISCREPANZE NELLE DIAGNOSI ISTOLOGICHE DI CANCRO GASTRICO ALLA BIOPSIA E DOPO RESEZIONE ENDOSCOPICA

La diagnosi formulata dopo prelievo bioptico delle lesioni borderline o di cancro indifferenziato è più facilmente attaccabile di quella eseguita su campioni della resezione endoscopica. Le caratteristiche endoscopiche dovrebbero essere considerate assieme alla diagnosi con biopsia per determinare la strategia di trattamento di queste lesioni. Una diagnosi istologica pre-operatoria di neoplasia è un requisito per procedere alla resezione endoscopica. Tuttavia, discrepanze possono essere evidenziate tra la diagnosi istologica sui campioni bioptici e quella eseguita dopo resezione endoscopica. Scopo dello studio pubblicato sulla rivista Gastric Cancer (leggi abstract originale) è stato appunto valutare il tasso di discrepanza tra le due diagnosi. Un totale di 1705 lesioni gastriche, osservate in 1419 pazienti con diagnosi di neoplasia dopo prelievo bioptico, sono state trattate con resezione endoscopica tra settembre 2002 e dicembre 2008. I ricercatori del Shizuoka Cancer Center hanno comparato la diagnosi istologica del campione bioptico con la diagnosi finale del campione ottenuto dalla resezione endoscopica per valutare il tasso di discrepanza. Le caratteristiche clinico-patologiche delle lesioni sono state studiate e correlate alle discrepanze istologiche. Una diagnosi di cancro gastrico dopo la resezione endoscopica è stata formulata nel 49% delle lesioni (118 di 241), diagnosticate inizialmente come lesioni borderline nei campioni bioptici. Queste includevano adenomi e lesioni difficili da diagnosticare, come quelle rigenerative o neoplastiche. Le dimensioni, l’esistenza di un’area di depressione e l’ulcerazione erano fattori significativi osservati in queste lesioni. Una diagnosi di cancro differenziato dopo resezione endoscopica è stata formulata nel 17% delle lesioni (12 di 63) diagnosticate inizialmente come cancro indifferenziato nei campioni bioptici. Per queste lesioni, il colore e l’istologica mista erano fattori significativamente legati alle discrepanze istologiche.
TORNA INDIETRO