martedì, 16 agosto 2022
Medinews
8 Settembre 2009

DIETA: CON POCHI CARBOIDRATI RISCHIO INFARTO

Un’alimentazione povera di pasta e farinacei aumenterebbe i rischi di infarto e ictus. I ricercatori guidati da Anthony Rosenzweig del Beth Israel Deaconess Medical Center negli Usa hanno nutrito i topi con tre diete diverse: una standard, una ad alto contenuto di grassi e una povera di carboidrati, scoprendo che quest’ultima non solo non intaccava i livelli di colesterolo, fallendo di fatto nel suo scopo, ma aveva un notevole impatto sull’aterosclerosi (+15%). “La nostra ricerca – spiega Rosenzweig – suggerisce che, almeno negli animali, queste diete potrebbero avere effetti avversi cardiovascolari. Dobbiamo valutare gli effetti nell’uomo, ma di certo ora sappiamo che in una dieta ideale a lungo termine almeno un terzo di cio’ che mangiamo deve essere pane, riso, patate, pasta o altri farinacei”.

Agi – Proceedings of the National Academy of Sciences
TORNA INDIETRO