mercoledì, 8 febbraio 2023
Medinews
8 Giugno 2010

DEFIBRILLATORE IMPIANTABILE SENZA CATETERE TRANSVENOSO

È stato messo a punto un defibrillatore impiantabile (Icd) completamente sottocutaneo, ovvero senza la necessità di impianto di un catetere transvenoso. L’obiettivo è quello di ridurre o eliminare vari problemi che possono presentarsi con gli Icd convenzionali, come la difficoltà dei medici a reperire un accesso vascolare, la complicazione di una lesione intravascolare o errori di posizionamento del catetere che costringano a difficoltose procedure di estrazione e riposizionamento. Altri vantaggi sono rappresentati dalla conservazione dell’accesso venoso per altri usi e dalla mancata esposizione alle radiazioni durante la fluoroscopia richiesta dall’impianto degli Icd transvenosi convenzionali. L’impiego a lungo termine del dispositivo è stato valutato in un trial che ha coinvolto 55 pazienti. In questi casi, la fibrillazione ventricolare è stata rilevata con successo nella totalità dei 137 episodi indotti durante i test elettrofisiologici. La fibrillazione ventricolare indotta è stata convertita due volte in 58 pazienti su 59 (98%) Dopo un periodo medio di 10 mesi il dispositivo aveva riconosciuto e trattato con successo tutti e 12 gli episodi spontanei di tachiaritmia ventricolare sostenuta registrati nel periodo.

Doctornews 33 – N Engl J Med, 2010 May 12. [Epub ahead of print]
TORNA INDIETRO